giovedì 26 novembre 2015

CROISSANT MON AMOUR


Ritorno da queste parti dopo una lunga pausa. Il periodo trascorso negli Stati Uniti mi ha obbligato ad uno stop, non perche' non avessi nulla da raccontare, anzi.......avevo semplicemente voglia di godere a pieno di quella vita, di quel posto, senza scadenze, pensieri o tabelle da rispettare! E' stata una vacanza durata tre anni, in cui tutti siamo cambiati, i nostri occhi hanno un'altra profondita'.
Il blog cambiera' veste, sto inizando a lavorarci ma, nel frattempo, volevo lasciarvi questa chicca. Dei croissant poco burrosi ma sofficissimi e leggeri. In origine era la ricetta delle brioches di Serena poi, complice una richiesta impossibile da rifiutare, l'ho adattata a dei croissant!
L'America mi ha portato una novita' in cucina, il lievito madre. Ho panificato come non mai in questi tre anni,complici i lunghi inverni molto freddi, un pane della grande distribuzione non proprio allettante, salvo rare eccezioni molto costose, e la voglia di coccola costante che solo il profumo di pane e brioche calde possono regalarti.
In questi tre anni ho rafforzato la mia abitudine della coccola dolce per il risveglio mattutino, e' incredibile come in famiglia l'umore sia totalmente differente a seconda che in cucina, accanto al latte ed al caffe', ci sia ad attenderci un croissant, un biscotto home made o dei muffins. Enjoy
 
CROISSANT MON AMOUR
150 gr di lievito madre rinfrescato
220 gr di latte
1 cucchiaio di miele,
una bustina di vanillina
550 gr di farina manitoba
80 gr di burro
80 gr di zucchero
½ cucchiano di sale
2 uova
buccia grattugiata di un'arancia (facoltativa).
Un tuorlo e panna fresca per spennellare.
Cottura a180 gradi per 15 minuti
In una planetaria far sciogliere il lievito madre con il latte ed il miele. Una volta sciolto bene, aggiungere la farina, le uova, il burro, la vanillina, lo zucchero, il sale e la buccia dell'arancia grattugiata. Lavorate bene l'impasto, almeno 10/15 minuti. Se avete la planetaria usate il gancio se, invece, avete il Bimby, usate la velocita' spiga.
Io ho impastato la sera ed ho fatto lievitare tutta la notte. L'indomani mattina, ho steso l' impasto su un piano da lavoro infarinato e ne ho ricavato, con l'aiuto del mattarello, un grande quadrato che ho poi diviso in due. Ho poi ricavato dei triangoli che sono andata ad arrotolare per dare la forma del cornetto. Li ho messi a lievitare per una seconda volta, fino al raddoppio del volume.
Li ho poi spennellati con il tutolo sbattuto insieme alla panna fresca. In forno per 15 minuti a 180 gradi
 
 
 

Nessun commento:

Posta un commento